“Content is king”  (il contenuto è il re) è una frase ricorrente tra i veterani americani dell’internet marketing. Perché? La ragione è semplicissima: ciò che genera l’interesse dell’utente di un sito web è principalmente il suo contenuto, ossia i testi, i video, le immagini. Il contenuto è decisivo per il successo del tuo sito web in Germania. Non solo la tua utenza, ma anche per aumentarne la visibilità sui motori di ricerca.

 

 

L’importanza dei contenuti del sito web

Il contenuto di un sito web, in tutte le forme che esso può assumere, è oggetto di importanti discipline, di cui ne ricorderemo alcune:

  • il content writing, che si occupa principalmente della scrittura dei testi (con finalità prevalentemente non commerciale)
  • il content marketing, finalizzato alla redazione di contenuti, normalmente messi a disposizione gratuitamente per l’utente, per generare il suo interesse e fidelizzarlo
  • il copywriting, la cui finalità principale è stimolare le conversioni attraverso il contenuto
  • il design, che svolge una funzione importantissima nell’organizzazione e nelle presentazione dei contenuti
  • l’usabilità (UX), che interessa la possibilità di accedere ai contenuti del sito in modo agevole per l’utente
  • il SEO, ossia l’ottimizzazione per motori di ricerca, in quanto motori di ricerca come Google e Bing utilizzano algoritmi sempre più accurati per selezionare contenuti veramente rilevanti per l’utente
  • la localizzazione, il cui principale obbiettivo è l’adattamento dei contenuti rispetto una particolare area geografica e/o linguistica

La lista non finisce certamente qui, ma dovrebbe essere sufficiente a dimostrare sotto quanti aspetti – qualitativi  e non quantitativi – il contenuto di un sito web venga oggi esaminato e trattato.

Contenuto unico – Unique content

Il contenuto è un elemento determinante non solo dell’esperienza utente, ma del posizionamento sui motori di ricerca. Per i motori, che svolgono un’importante funzione di selezionatori di informazioni, il contenuto deve essere innanzitutto unico. Per questo motivo, se due testi, reperibili sul web a indirizzi diversi, fossero identici, uno dei due verrebbe considerato dal motore un duplicato dell’altro. Poiché il motore di ricerca vuole vuole mostrare ai propri utenti contenuti diversi nella SERP per migliorarne l’esperienza, uno dei due contenuti verrà, con buona probabilità, penalizzato. Il “copia e incolla” di un testo da un sito web, pratica purtroppo tuttora molto diffusa, non solo può violare le norme sul diritto d’autore, ma vi è il forte rischio che anche motori di ricerca come Google la penalizzino, in quanto comporta la pubblicazione di un contenuto non autentico e non unico (duplicate content).

Dovresti fare attenzione a pubblicare contenuti sempre unici ed autentici, questo non solo all’interno del tuo sito web, ma anche per i contenuti pubblicati su siti di terzi, inclusi i social networks.

Contenuto e SEO

Il contenuto, abbiamo detto, è una aspetto molto importante anche per i motori di ricerca. Il motivo è che il loro obbiettivo é restituire i migliori risultati possibili alla ricerca dell’utente. Perciò, se il contenuto di un sito presente nei risultati della SERP (search engine results page), cioè la pagina in cui compaiono i risultati della ricerca, non soddisfasse l’esperienza dell’utente, il motore avrebbe fallito nel suo ruolo di “selezionatore” di risultati rilevanti dal web. Tipicamente questo è il caso cui il visitatore abbandoni la landing page, la pagina di atterraggio su un sito, dopo pochissimi secondi e senza proseguire la navigazione all’interno del sito. In questo caso la frequenza di rimbalzo (in quanto il visitatore “rimbalza” solo sulla pagina, che abbandona subito) potrebbe effettivamente indicare che contenuti di quel sito non erano rilevanti.

Alla stregua di ciò i motori di ricerca hanno affinato, con il passare del tempo, la loro capacità di selezionare contenuti qualitativamente rilevanti per l’utente. Google, ad esempio, ha sviluppato nel 2011, Google Panda, un update del suo algoritmo il cui obbiettivo è di privilegiare contenuti web di qualità e sanzionare quelli di di scarsa qualità e con pochi contenuti, incluse le cd. content farms. Il motore di ricerca statunitense ha rilasciato, un anno dopo, un ulteriore update, Google Penguin, tra i cui obbiettivi vi era la penalizzazione di siti web eccessivamente ottimizzati per i motori di ricerca, a scapito della qualità dei contenuti disponibili per gli utenti. 

Un altro motivo per cui Google ha dedicato così tanta attenzione alla valutazione dei contenuti dei siti web è la crescita esponenziale dei domini internet e la grande mole di risultati che il motore di ricerca deve gestire ogni volta che un utente svolge una ricerca. “Just Google it”, cercalo su Google, è un frase divenuta tipica non solo negli States ma in tutto il mondo, almeno in quello occidentale. Ospite della conferenza code/mobile, Amit Singhal, responsabile delle ricerche Google (incluse quelle con riconoscimento vocale), ha dichiarato che le ricerche svolte con Google sono oltre 100 miliardi al mese, di cui oltre la metà provengono da dispositivi mobili.

Che cos’é il contenuto per Google? A seguito, nel 2011, dell’introduzione della Universal Search, Google determina i risultati della SERP dalle seguenti banche dati:

  • Google index (organico e a pagamento, come nel caso di Google AdWords)
  • Google shopping
  • Google video
  • Google immagini
  • Google mappe
  • Knowledge Graph

Come puoi vedere, il contenuto di un sito web si compone non solo del testo scritto, ma anche di molti altri elementi, come i video e le immagini. Quella sottostante mostra la SERP di Google per la ricerca con la parola chiave “Löwe”, che in tedesco significa leone. Da anni Google, come è noto, pubblica nella SERP anche contenuti estratti dal portale Wikipedia, l’enciclopedia web più nota e diffusa al mondo. Ecco un perfetto esempio dell’importanza del contenuto tratto dalla ricerca di “Löwe” su Google.de.

Google Universal Search
Contenuti del sito web in tedesco

Le regole appena viste in merito all’unicità, all’autenticità e alla rilevanza del contenuto sono universali e valgono per qualsiasi Paese e lingua di destinazione. Anche perché i principali motori di ricerca sono gli stessi. Quando si sceglie d’intraprendere la redazione di contenuti per siti internet in lingua tedesca, le difficoltà concernono principalmente l’applicazione di tali principi e delle discipline che interessano la formazione dei contenuti.

Sia che tu decida di tradurre i contenuti già disponibili sul tuo sito in lingua italiana, sia che tu preferisca crearne di nuovi, dovresti localizzarli, non “semplicemente” tradurli. La localizzazione di un sito web tedesco è un processo che si compone di diversi aspetti:

  • linguistici
  • culturali
  • di marketing
  • tecnici
  • legali

Dal punto di vista linguistico, dovresti prestare particolare attenzione ai metafonemi – come le lettere ä, ö, ü, ß – oppure al fatto che la prima lettera dei sostantivi viene scritta sempre in maiuscolo (das Auto = l’automobile).

Nel marketing, ciò vale in particolar modo se gestisci un sito di e-Commerce, dovresti definire ituoi obbiettivi commerciali dopo aver analizzato e compreso i bisogni e gli attuali trends del mercato tedesco. Il corretto impiego di tecniche di content-marketing e copy-writing potranno senz’altro aiutarti a migliorare le vendite. La tua strategia di marketing dovrà inoltre tenere in considerazione anche gli aspetti culturali tipici dell’area germanica, che sono molto rilevanti: non sempre infatti un contenuto interessante per l’utente italiano lo è anche per un utente tedesco (e viceversa).

Dal punto di vista tecnico, la localizzazione dei contenuti interessa anche la parte di codice HTML non visibile al’uomo (es. tag ALT).

Vi sono infine anche aspetti legali che influenzano la formazione del contenuto di un sito web destinato al mercato tedesco, come nel caso dell’impressum o delle norme tedesche che regolano la concorrenza sleale (unlauterer Wettbewerb).

Conclusione: Se vuoi che il tuo sito abbia successo tra la tua utenza tedesca, il tuo primo obbiettivo deve essere la creazione di contenuti di qualità, unici e interessanti. Non dovresti limitarti alla traduzione letterale dei tuoi testi in lingua italiana, ma considerare l’opportunità di localizzarli, ossia adeguarli al tuo target di destinazione, nel nostro caso i tuoi utenti in Germania. Migliorarne l’esperienza sul tuo sito ti permetterà anche di ottenere migliori risultati nel SEO, l’ottimizzazione per motori di ricerca in Germania.

Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza online. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.